Tenda veranda Torino – Quale tipo di struttura scegliere

Scegliere di installare una tenda a veranda a Torino significa guadagnare un ambiente che può anche essere arredato, con uno stile tra il casalingo ed il giardino. In fondo tutti quanti desideriamo ampliare un pochino di più la nostra casa. Infatti con questa scelta potrete invitare parenti e amici. Magari organizzare una cena, gustare un bicchiere di vino o leggere un libro godendo del panorama o dell’aria notturna. Proprio per questo è necessario scegliere con attenzione la tipologia di struttura che installerete. Quindi cerchiamo di capire quali sono le loro caratteristiche per cercare di chiarirci le idee.

Come dicevamo esistono diverse tipologie di tende a veranda Torino, ognuna con le sue caratteristiche specifiche. Infatti non cambia semplicemente la resa a livello estetico. Oltre a questo fattore le tende veranda a Torino dovranno essere pulite in modo diverso, come dovrete eseguire la manutenzione in maniera differente. Per questo è importante affidarsi a dei professionisti come quelli di Estatenda, che sapranno trovare la soluzione più adatta alle vostre esigenze offrendovi oltre alla lunga esperienza, una vasta gamma di tessuti, strutture e modelli. Vediamo in dettaglio tutte le specifiche.

Tipologie di strutture

Veranda in PVC

Le tende veranda a Torino in PVC sono costituite in un materiale plastico che negli ultimi tempi si è diffuso moltissimo sul mercato. Il PVC infatti viene impiegato per la produzione di numerosissimi articoli e soprattutto per la realizzazione industriale di porte finestre e verande. Si tratta di un materiale:

  • versatile
  • ignifugo
  • con ottime capacità termiche

Ma soprattutto ha un costo relativamente contenuto. È solido, se paragonato all’alluminio, leggero se paragonato al legno. Esteticamente può non essere per alcuni una soluzione di particolare pregio, ma è semplice e pratico e per i più esigenti esistono comunque anche modelli con finiture più raffinate dotate di vari effetti, come venature tipo legno che sanno rendere questo materiale molto piacevole alla vista.

Veranda in alluminio

Anche l’alluminio è un materiale che viene utilizzato spesso nella costruzione delle tende veranda a Torino visto che si presta molto alla costruzione di infissi e serramenti. I suoi vantaggi stanno nella sua versatilità e nella possibilità di essere personalizzato a seconda delle esigenze in diversi modi. Però il maggior pregio dell’alluminio è senza dubbio la sua leggerezza se confrontato con altri tipi di materiali. Grazie a questa caratteristica, infatti, nella costruzione della tenda veranda a Torino non sarà nemmeno necessario scavare delle piccole fondamenta, cosa che invece è assolutamente obbligatorio se ad esempio si lavora con il legno. Quindi dalla sua l’alluminio ha una buona facilità di montaggio e soprattutto un ottimo rapporto qualità-prezzo. MA sfortunatamente ha una pecca. Infatti la problematica delle strutture in alluminio è lo scarso livello di isolamento termico, per cui la sua scelta potrebbe portare la vostra veranda a soffrire un po’ di dispersione termica o di eventuale formazione di condensa.

Veranda in legno

Il vantaggio di avere una una veranda a Torino costruita in legno è senza dubbio l’elevato livello estetico che questo materiale sa dare a un ambiente e agli spazi che si affacciano su di esso. Il legno si presta inoltre a numerose personalizzazioni di design, forme e colori. Inoltre è in grado di garantire un buon grado di coibentazione, sia dal punto di vista termico che da quello acustico, anche se il costo finale, tra materiale e installazione, potrebbe essere abbastanza elevato. Però se volete trattarvi bene, la scelta del legno saprà soddisfarvi grazie al fatto che è un materiale molto sicuro, solido e resistente e sa donare una nota di calore e di signorilità. L’unico svantaggio del legno è la necessità di una manutenzione periodica frequente per fare in modo che la struttura rimanga in ottime condizioni.

Ultimi consigli

Non dimenticare che la tenda veranda a Torino è a tutti gli effetti una struttura che si va a sommare alla metratura già esistente della casa. Per cui costituisce un ampliamento di volume. Sarà quindi necessario un progetto, una firma di un architetto abilitato e un’approvazione del comune di residenza prima di dare finalmente il via ai lavori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *