Tre cosa da evitare nel noleggio van a Torino

Quando dobbiamo affidarci ad un noleggio van a Torino ci sono diverse cose da tenere presente. Se non volete cadere in errore o scegliere l’azienda sbagliata per il noleggio cerchiamo di capire le tre cose da evitare prima di sottoscrivere un contratto.

Come in ogni altra occasione, anche quando parliamo di noleggio van a Torino, bisogna evitare i ciarlatani. Infatti questi individui spariranno al sopraggiungere di imprevisti che potrebbero presentarsi nell’arco del contratto. Solitamente propongono offerte sul web, con mezzi con pochissimi chilometri e servizi limitati all’osso. In pratica vogliono vendere solo i veicoli su cui sanno di avere promozioni e dove il loro compito di consulenza è nullo.

Per scoprirli vi basterà riempirli di domande. Dovete testate la loro conoscenza sulla materia e se le risposte saranno vaghe accompagnateli immediatamente all’uscita della vostra azienda e non fateli mai rientrare.

Di tutt’altro avviso sono i professionisti dell’Autonoleggio Maggiora che vi seguiranno in ogni fase del contratto, offrendovi anche una vasta scelta di veicoli. Infatti affidarsi a chi vi assicura aiuto quando ne avrete bisogno è una delle cose da fare assolutamente. Dubitate da chi, quando parla di noleggio van a Torino, sostiene che tutto sia facile e al massimo vi fornirà un numero verde.

Non concentratevi solo sul prezzo

Il canone mensile può e deve essere il più contenuto possibile. Infatti è fondamentale trovare il compromesso migliore tra il van che volete, i chilometri ed i servizi inclusi al miglior prezzo. Ma serve attenzione, il prezzo troppo basso va analizzato bene e con la massima cura.

Ma non è finita qui perché quando parliamo di noleggio van a Torino le discrepanze possono essere individuate su tutti gli elementi del contratto. Come:

  • i chilometri
  • l’auto sostitutiva
  • le franchigie assicurative
  • l’RCA
  • il furto-incendio
  • la Kasko

Questi parametri infatti possono far lievitare il canone mensile anche di centinaia di euro. Per non parlare dell’anticipo che sposta la rata in maniera importante e proporzionale. Ad esempio 3600 € di anticipo in un contratto di 36 mesi, generano una rata di 100 €.

Ogni trattativa va analizzata in tutti i dettagli. Perché non sono dettagli, ma elementi fondamentali per fare una corretta analisi e non dover rimpiangere dopo l’aver tirato troppo la corda all’inizio.

La franchigia è la tua quota di contributo alla riparazione di un danno o per partecipare alle spese burocratiche a seguito di un evento. Alcuni pensano che siano obbligatorie e necessarie solo perché gli è stato detto così. Può anche essere vero in certi casi. Ma come possiamo immaginare la risposta giusta è che dipende dalla specifica situazione. Infatti accettare una franchigia quando ci affidiamo al noleggio di van a Torino ha dei pro e dei contro. Vediamoli insieme

I pro si riassumono in una rata più bassa. I contro, nella maggior incertezza di quanto ti costerà veramente il noleggio.

Certi noleggiatori obbligano ad inserire una franchigia su furto e incendio perché gli episodi di auto che spariscono in Italia sono sempre più frequenti. Quindi il vostro consulente dovrebbe mettervi in guardia dai rischi e magari proporvi un’alternativa. In ogni caso fate attenzione a scegliere bene l’azienda per il noleggio van a Torino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *