Elettromedicali a Torino e controlli di sicurezza

Quante volte vi è capitato di cercare qualcuno che faccia verifiche di sicurezza elettrica su elettromedicali a Torino. Molto spesso capita che ci si accorga all’ultimo momento che ormai sono passati anni dall’ultimo controllo. Se avete bisogno della manutenzione dei vostri apparecchi elettromedicali a Torino, o volete noleggiare dei dispositivi, potete rivolgervi a Crocetta Medico Sanitari. Qui un team di professionisti potrà assistervi nella scelta dei prodotti, ma soprattutto si occuperà anche del post-vendita. Quindi non dovrete più preoccuparvi delle prove di sicurezza sui vostri dispositivi.

La verifica di sicurezza

Per legge è obbligatorio sottoporre gli apparecchi elettromedicali, che appartengano a privati o a medici, ogni due anni. Spesso capita di dimenticare questa data e si tende a tralasciare le varie prove di sicurezza elettrica che vanno eseguite sui dispositivi. Magari avete uno studio medico e non potete fermarlo per via dei pazienti. Oppure vi è difficile farvi trovare il caso al momento del controllo. Per questo se dovete eseguire i controlli obbligatori potete ricorrere alla stessa azienda che vi ha venduto l’apparecchio. Per la manutenzione di elettromedicali a Torino potete affidarvi a Crocetta Medico Sanitari. I loro professionisti, oltre ad assistervi durante la scelta del dispositivi, si incaricheranno della manutenzione negli anni a seguire. In questo modo potrete garantire il vostro servizio ai pazienti, e potrete farlo con macchinari dalle funzionalità perfette. E cosa ancor più importante sarete a norma di legge.

Affidatevi a professionisti

Come dicevamo è sempre meglio affidarsi a tecnici specializzati, magari gli stessi da cui avete acquistato i dispositivi elettromedicali. Infatti utilizzano solo strumentazioni certificate per eseguire le prove degli apparecchi. Ad esempio nel caso dei defibrillatori i manutentori utilizzano degli analizzatori conformi alle normative europee che misurano:

  • energia erogata
  • tempistiche di carica
  • e la corretta sincronizzazione della scarica elettrica

Infatti su tutti gli elettromedicali a Torino è necessario eseguire il controllo. Chi si incarica della manutenzione controllerà le correnti di dispersione a terra e l’involucro del dispositivo. Così attenendosi alle regole guida europee chi utilizzerà il dispositivo potrà farlo in perfetta sicurezza. Al temine del controllo sarà premura del personale rilasciare un documento che attesta l’avvenuta verifica. I tecnici di Crocetta Medico Sanitari sono sempre al passo con le nuove normative e svolgono continui corsi di formazione. In questo modo possono garantire i dispositivi elettromedicali a Torino anche dopo averli venduti. Assistendo così il cliente sia dentro che fuori dall’azienda.

E dopo la verifica di sicurezza?

Oltre alla verifica di sicurezza possono essere eseguite due diverse tipologie di manutenzione. Vediamole adesso:

La manutenzione correttiva

I clienti di solito richiedono la manutenzione correttiva quando l’apparecchio ha dei problemi o dei guasti. Oppure quando lo stesso tecnico riscontra un problema durante una manutenzione preventiva o una verifica di sicurezza. Nel caso in cui sia necessario rimuovere l’apparecchiatura, c’è la possibilità di avere un elettromedicale sostitutivo.

Manutenzione preventiva (o manutenzione programmata)

Nella maggior parte dei casi si procede con la manutenzione preventiva dopo aver stipulato un contratto di manutenzione annuale o biennale. Questi contratti sono studiati in base alle esigenze del cliente, al numero delle apparecchiature, alla frequenza dei guasti. Ma è anche possibile che vengano richiesti dal cliente, senza necessariamente stipulare un contratto. Ovviamente dopo aver accettato il preventivo.
La manutenzione preventiva consiste nel controllare e regolare le parti meccaniche. Inoltre si verificano, ed eventualmente si sostituiscono, gli accessori soggetti ad usura e si effettua la pulizia dei condotti di raffreddamento. In questo modo si cerca di mantenere in buono stato l’apparecchiatura. In realtà le vere finalità sono prevenire, nei limiti del possibile, eventuali guasti. Nel caso in cui durante la manutenzione preventiva riscontriate un malfunzionamento sarà cura degli specialisti segnalare il tipo di guasto e, se è necessario, fermare la macchina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *